4 LIBRI THRILLER DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE

Un buon libro thriller è capace di catturare l’attenzione di un lettore fino a che lo finisca completamente per gli alti livelli di suspense e ansia nello scoprire chi ha commesso il crimine. Ecco a voi 4 libri thriller che devono essere letti assolutamente.

L’AMORE BUGIARDO

Questo thread non potrebbe non iniziare con L’amore Bugiardo (Gone Girl), libro dell’autrice americana Gillian Flynn, uscito nel 2012.

Amy e Nick sono la coppia perfetta: felici, innamorati, pieni di futuro con una carriera eccellente. Qualche anno dopo però tutto è cambiato, quando tutti e due hanno perso il loro lavoro e hanno dovuto ricostruirsi la loro vita dall’inizio. Tutto andava bene fino alla mattina del loro quinto anniversario: Amy scompare e Nick sembra essere l’unico responsabile.

Dal libro è stato adattato il film con Rosamund Pike e Ben Affleck, uscito nel 2014, e se avete trovato il film maestoso, allora vi piacerà il libro ancora di più. Il libro, a parere mio, è uno dei migliori thriller psicologici che abbia mai letto perché ogni capitolo ti cattura sempre di più fino a finire il libro. Il romanzo ti fa entrare dentro ai pensieri dei due personaggi, facendoti rimanere appassionata.

LA VERITÀ SUL CASO HARRY QUEBERT

La verità sul caso Harry Quebert (The truth about the the Harry Quebert affair) è un romanzo di Joël Dicker, uscito nel 2012.

Nel 1975, Nola Kellergan, una ragazza quindicenne, scompare misteriosamente senza lasciare tracce. Nel 2008, Marcus Goldman, giovane scrittore, sta avendo un blocco dello scrittore. Per questo decide di chiamare il suo amico e il suo mentore, Harry Quebert, uno degli scrittori più famosi dell’America per chiedergli aiuto su come superare il blocco dello scrittore. Ma qualcosa di imprevisto accade durante la sua permanenza alla casa dell’amico: Harry viene accusato di aver ucciso Nola, ritrovata dopo trentatré anni sepolta nel giardino della villa dello scrittore. Marcus, quindi, inizia ad indagare per aiutare l’amico, ma durante l’investigazione scopre tantissimi segreti, tra cui la relazione segreta tra Harry, allora trentenne, e Nola che lo fa domandare se Harry abbia davvero ucciso o no la ragazza durante l’estate del 1975.

Il libro è eccezionale, pieno di colpi di scena che ti fanno restare senza fiato, perché appena pensi di aver avuto risposte sulla ragione della misteriosa morte di Nola e su chi l’avesse uccisa, c’è subito un altro colpo di scena che ti fa cambiare idea. Questo, insieme all’aria misteriosa intorno alla piccola cittadina e ai suoi abitanti, fa venire voglia di continuare a leggere il libro fino a finirlo.

LA RAGAZZA DEL TRENO

La ragazza del treno (The girl on the train) è un romanzo del 2015 scritto da Paula Hawkins.

Rachel Watson è una donna con seri problemi di alcolismo a causa della fine del suo matrimonio con Tom e anche perché quest’ultimo si sia sposato con la sua amante, Anna. A causa del suo alcolismo è stata da poco licenziata, ma lei continua a prendere il treno ogni mattina, fingendo di andare al lavoro per salvare le apparenze con l’amica Cathy, che la ospita a casa sua. Durante i suoi viaggi in treno, per sfuggire alla noia e alla solitudine, osserva la vita delle persone attraverso il finestrino. La sua attenzione cade su una coppia a cui a lei appare perfetta. Un giorno, però, vede dal finestrino la donna con un altro uomo e pochi giorni dopo lei scompare. Rachel, a causa di una ferita al gomito che coincide all’orario della scomparsa della donna, pensa che abbia a che fare con l’omicidio e quindi inizia a investigare e ad essere più di una “ragazza del treno”.

Il libro è narrato dal punto di vista di tre donne: Rachel, Megan ed Anna e quindi è interessante leggere la storia da diversi punti di vista che sono comunque legati tra di loro. All’inizio la storia appare confusionale per i diversi punti di vista o per i diversi archi temporali, ma questo non dura per molto perché tutto è connesso. Il romanzo è avvincente, pieno di suspense che ti fa venire voglia di divorare il libro per scoprire cosa sia davvero successo.

PICCOLI GRANDI BUGIE

Piccoli grandi bugie (Big little lies) è un romanzo del 2014 scritto da Liane Moriarty.

Jane, da quando è nato suo figlio cinque anni fa, non ha mai vissuto in un luogo per più di 6 mesi nel tentativo di scappare dal suo passato. Ma da quando si è trasferita nella città costiera di Pirriwee, ha finalmente trovato un posto dove si sente appartenere. Ha fatto amicizia con Madeline e Celeste, due donne con una vita che appare perfetta anche se non lo è. Tutto andava bene finché Ziggy, il figlio di Jane, viene accusato di bullismo nei confronti di una compagna di classe. Questo incidente porterà a vari litigi tra le mamme e alla rivelazione di piccole bugie, che all’inizio sembreranno innocenti, finché tutto questo porterà ad un omicidio.

Il libro inizia con i pettegolezzi degli interrogati fino a ripercorrere ai fatti accaduti 6 mesi prima, prima della fatidica notte, al momento che potrebbe aver dato il via a tutto. Questo cattura subito l’attenzione del lettore perché non solo non si sa chi abbia commesso l’omicidio ma anche chi sia morto. Il libro contiene molta ironia e i personaggi sono uno più interessante dell’altro, quindi, questo thriller tiene davvero interessati i lettori fino alla fine.

Asha

Asha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti