ARRIVEDERCI PROFESSORE

“Arrivederci Professore” è il film con protagonista Johnny Depp uscito nelle sale italiane giovedì 20. Un ritorno in grande stile quello di Johnny Depp, con una storia che cattura lo spettatore e fa emozionare. Era un po’ che il nome di Depp non risaltava sulle locandine cinematografiche e per me è stato un piacere enorme riscoprirlo con questo film.

UN FILM SULL’IMPORTANZA DELLA VITA

Il film parla di Richard, un professore universitario che scopre di avere un cancro ai polmoni al quarto stadio. Senza dire nulla alla moglie e alla figlia, Richard decide di godersi i suoi ultimi 6 mesi insegnando ai suoi studenti il vero significato della vita attraverso la lettura di libri classici. Non negandosi piaceri e sentimenti, il suo tentativo è quello di recuperare un po’ di quella spensieratezza che ha perso nel corso della sua vita e del suo matrimonio.

In each and every moment we’re composing stories of our lives, let’s aim to make it a meaningful read… or at least an interesting one

UN FILM CHE CI MOSTRA I DIVERSI ASPETTI DELLA VITA 

Ma il film va oltre ai problemi che Richard deve affrontare, trattando anche altri temi, come l’omosessualità e la politica. Attraverso un tono ironico e quasi satirico, “Arrivederci Professore” tratta queste tematiche importanti al giorno d’oggi mostrandoci in quale modo sono trattati nella realtà.

Nonostante il film si ponga come drammatico, grazie al personaggio di Richard il film si mantiene abbastanza leggero, tanto che ad un certo punto ci si scorda anche della sua malattia.

IL RITORNO DI JOHNNY DEPP

Il personaggio di Richard sembra essere stato cucito addosso a Depp, il quale rende giustizia ad un uomo sul punto di morte che vuole comunque farla franca e non farsi abbattere. Ancora prima di guardare il film sapevo che mi avrebbe fatto emozione proprio perchè il modo di recitare di Johnny Depp arriva dritto al cuore e così è stato.

Danny Huston ha fatto un lavoro altrettanto spettacolare con il personaggio di Peter, il migliore amico di Richard, quello che soffre di più scoprendo della malattia del professore. Un altro punto a favore di questo film è proprio l’amicizia tra Peter e Richard, due uomini completamente diversi che però ci mostrano che è possibile mantenere amicizie sincere e profonde anche da adulti.

“Arrivederci Professore” non sarà il film dell’anno e neanche quello che si aggiudicherà milioni di nominations, ma sicuramente è un film leggero che ci parla di problemi reali senza tanti giri di parole e abbellimenti.

“The person one loves at first is not the person one loves at last. Love is not an end, it’s a process through which one person attempts to know another”.

VOTO: 8,5/10

Mels.

Lascia un commento