ATTENTI A QUELLE DUE

“Attenti a quelle due” è il film/commedia uscito nelle sale il 16 maggio e che ha per protagoniste Anne Hathaway e Rebel Wilson.

DUE TRUFFATRICI PROVETTO

Penny Rust (Rebel) è una truffatrice alle prime armi, è esuberante e non proprio delicata mentre cerca di raggirare uomini ricchi con lo scopo di rubare loro dei soldi. Di tutt’altra pasta è Josephine Chesterfield, una donna elegante con alle spalle già diverse avventure come truffatrice e che l’hanno portata ad avere un patrimonio bello consistente.

Ad unire le due è la comparsa di Penny nel “territorio” di Josephine, Beaumont-sur-Mer, la quale inizialmente tenta di cacciare la novellina, ma che alla fine si trova costretta a farle da insegnante, anche se per fini personali.

Questa coppia decisamente particolare inevitabilmente si dovrà confrontare per stabilire chi è effettivamente la migliore tra le due: come nel noto detto, l’alunna supererà la maestra? Questa volta, però, la posta in gioco non saranno soldi, bensì il cuore di un giovane inventore un po’ maldestro.

L’ARTE DI PROPORRE LE STESSE COSE

Brutto da dire, ma mi aspettavo molto di più da questo film, soprattutto molte più risate. Ciò che invece mi è stato proposto è un film mediocre, con una storia banale, senza punti di svolta e che ricorda tante altre commedie.

Anne e Rebel non sono sicuramente nuove in questo settore del cinema, ma sicuramente si sono viste commedie più riuscite. “Attente a quelle due” non propone nulla di nuovo: due truffatrici che si contendono la vittoria in una bellissima cittadina francese sulla Costa Azzurra.

Nonostante ciò ho apprezzato l’umorismo di Rebel, che come il solito si è fatto riconoscere, e l’eleganza di Anne, la quale è riuscita a rendere il film in un qualche modo sofisticato. Le due formano una coppia alquanto particolare, ma che si bilancia abbastanza bene diventando così il punto focale e di maggiore impatto del film.

UN FILM DA DOMENICA POMERIGGIO

“Attenti a quelle due” sicuramente non sarà il film dell’anno (grazie al cielo), ma non lo sconsiglio neanche, in fondo a tutti noi ogni tanto serve un film spensierato da guardare per sorridere. Non voglio alzare la aspettative più del dovuto in quanto il film non mi ha fatto impazzire, ma ammetto che è comunque stata una visione in qualche modo piacevole.

Voto: 7/10

Mels.

Lascia un commento