EDISON- L’UOMO CHE ILLUMINÒ IL MONDO

Chi controllerà quella corrente, controllerà il futuro!

Edison – L’uomo che illuminò il mondo è un film del 2017 arrivato in Italia solo nel luglio 2019 grazie alla 01 distribution. Il film è diretto da Alfonso Gomez–Reyon, con protagonisti Benedict Cumberbatch, Michael Shannon e Tom Holland.

TRAMA:

1880. Thomas Edison, rivoluzionario inventore della lampadina, è sul punto di illuminare Manhattan e di sconvolgere per sempre le abitudini di vita degli americani. L’imprenditore George Westinghouse, a sua volta studioso e inventore, è pronto ad incontrarlo e a proporgli di entrare in società. Ma Edison non ha tempo per nessuno, né per i suoi figli né per Westinghouse né per quell’immigrato serbo, di nome Nikola Tesla, che continua a blaterare che la corrente alternata sarebbe una scelta di gran lunga più efficace ed economica. L’incontro tra il giovane Tesla e l’appassionato Westinghouse riscriverà i piani di Edison e la storia della distribuzione dell’elettricità nel mondo. (mymovies.it)

UN FILM DISTRIBUITO NEL MODO SBAGLIATO

Edison – L’uomo che illuminò il mondo è un titolo scelto per l’adattamento italiano completamente sbagliato e fuorviante. Difatti la pellicola di Gomez non si focalizza solo e unicamente nel narrare le vicende di Thomas Edison ma anche quelle di altri due personaggi fondamentali, quali, George Westinghouse e Nikola Tesla, aventi una parte fondamentale in quella che fu la Guerra delle Correnti, tenutasi nel 1880.

The Current War, titolo originale, mette subito in chiaro dove ci porterà la pellicola e quale parte della storia di Edison andremo ad approfondire, senza però mettere mai un punto focale sulla sua figura, scelta che si rivela errata con lo scorrere dei minuti sullo schermo.

UN GRANDE CAST PER UNA PESSIMA SCENEGGIATURA

Il cast scelto per questo progetto è senza dubbio azzeccato, Benedict Cumberbatch come Thomas Edison ci riconferma la sua enorme abilità nell’interpretare personaggi geniali e un po’ eccentrici, stesso vale per Michael Shannon che con Westinghouse lo vediamo in una sorta di “villain” molto interessante. Anche i due giovani del cast si fanno valere: Tom Holland come giovane assistente di Edison e Nicholas Hoult, bravissimo nell’ interpretare Nikola Tesla, ruolo ricoperto anche da David Bowie nella pellicola di Nolan “The Prestige”.

Purtroppo la sceneggiatura non è all’altezza delle prove attoriali a cui ci troviamo davanti, più si procede con la visione più si ha la sensazione che qualcosa sia stato rimaneggiato in corso d’opera. Il film, infatti, rimasto a lungo in sospeso per lo scandalo che ha coinvolto Harvey Weinstein e la compagnia stessa, produttrice del film, ha fatto sì che la pellicola rimanesse a lungo con il dubbio della distribuzione fino a quando non è stata acquistata dalla 101 Studios con rimaneggiamenti da parte di Gomez stesso.

Tutto questo non ha fatto bene al film che, credo, abbia subito varie modifiche, sia per quanto riguarda i dialoghi che nel montaggio finale, di cui sappiamo essere stati tagliati 10 minuti rispetto alla versione presentata a Toronto.

UNA GUERRA CONTROVERSA

Lo scenario a cui ci troviamo davanti nel corso del film è molto interessante: Thomas Edison non era sicuramente una persona facile con cui avere a che fare e la sua totale incapacità di lavorare in gruppo lo hanno portato a perdere la Guerra delle correnti contro altri due grandi inventori che invece hanno unito le loro menti per riuscire a illuminare tutta Chicago grazie alla corrente alternata.

In questa pellicola vengono evidenziati i percorsi di tre grandi uomini e inventori che hanno contribuito ad alcune delle invenzioni che hanno cambiato la storia dell’uomo.

Un film sicuramente non perfetto che si salva grazie ad un’ottima regia e alle grandi doti attoriali dei suoi protagonisti.

VOTO: 7

Irene

Irene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti