CATHERINE THE GREAT

“Catherine’s turbulent reign began in 1762 with a military coup. She seized power from her husband Emperor Peter III who died soon after – in mysterious circumstances. Surrounded by enemies and fighting off rival challenges to her throne, Catherine’s rule is far from secure.”

Con queste frasi accattivanti la miniserie di 4 episodi, Catherine The Great, è iniziata il 3 Ottobre 2019 su Sky Atlantic. La serie segue le vicende dell’imperatrice che ha regnato più a lungo in Russia, Catherine, dal 1762 al 1796. Il personaggio è interpretato dalla grandiosa Helen Mirren.

TRAMA

Catherine è salita al potere a seguito a un colpo di stato che ha organizzato, provocando la caduta di suo marito, Pietro III. Per questo motivo, ha molti nemici che non la accettano come imperatrice. Però, sotto al suo regno, la Russia fu rivitalizzata; è diventato più grande e uno dei paesi più forti d’Europa. Il dramma storico in quattro parti seguirà la sua relazione con il leader militare russo Grigory Potemkin che ha contribuito a plasmare il futuro della politica russa, la sua relazione tumultuosa con il figlio, fino ad arrivare alla fine del suo regno.

MI ASPETTAVO DI PIÙ

Non vorrei mentirvi, mi aspettavo di più da questa serie. Avevo aspettative davvero altissime perché le serie tv storiche sono uno dei miei generi preferiti e quando ho sentito che ne uscirà una ambientata in Russia, ero in hype. La serie, purtroppo non era un granché perché certe scene erano davvero lunghe e non necessarie, risultando noiose da vedere. Helen Mirren, indubbiamente, è stata davvero brava ad interpretare questo personaggio grandioso però si sentiva che lei non era la scelta giusta per interpretarla. Questo perché l’imperatrice dovrebbe avere 35 anni quando i fatti mostrati nella serie sono accaduti e quindi vedere Helen nei panni di un personaggio giovane e ad avere relazioni intime con attori più giovani di lei è stato davvero strano da vedere.

CATHERINE

La serie riesce a concentrasi davvero bene a concentrarsi sulla famosa imperatrice, che deve sempre apparire forte e pronta a tutto, senza trasparire le sue debolezze ai suoi nemici perché il suo regno non è sicuro. Catherine è circondata da uomini che vorrebbero comandarla e quindi in più occasioni si ritrova sola ma è sempre indipendente e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno. Questo viene mostrato più volte da montature solo su di lei, come se l’attenzione dello spettatore deve essere solo sul personaggio principale e non sugli altri personaggi.

La sceneggiatura e i costumi sono definitivamente la parte migliore della serie perché sono in grado di trasportarti nella corte russa del XVIII secolo.

Vi consiglio di vedere questa serie se non avete nient’altro da vedere.

Voto: 6/10

Asha

Asha

Asha

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top
en_GBEnglish (UK)
it_ITItaliano en_GBEnglish (UK)
%d bloggers like this:
Skip to toolbar