ONE OF US IS LYING (UNO DI NOI STA MENTENDO)

Uscito nel 2018, One of us is Lying (in lingua originale) è uno young adult contemporaneo con un pizzico di mistery. Proprio recentemente è uscita una serie omonima su Netflix basandosi proprio sui racconti narrati da Karen McManus.

Era una bugia che raccontavo perché era più facile della verità. E perché un po’ ci credevo. So cosa significa raccontarsi una bugia così tante volte da farla diventare realtà. Ma la verità viene sempre fuori. Prima o poi

TRAMA

Cinque studenti trascorrono un’interminabile ora di punizione nella stessa aula: Bronwyn, la studentessa modello, Nate, il bello e dannato, Cooper, il campione sportivo, Addy, la reginetta del liceo, e infine Simon, l’emarginato, uno che, per vendicarsi di chi lo ha sempre trattato male, si è inventato una app che ogni settimana rivela dettagli piccanti sulla vita privata degli studenti. Pur conoscendosi da anni, i cinque ragazzi non possono certo definirsi amici eppure qualcosa li unisce. Ognuno di loro, infatti, è profondamente diverso da come appare in pubblico. Ognuno di loro nasconde segreti piccoli e grandi di cui nessuno, o quasi, è a conoscenza.

Da quell’aula, quel giorno, solo in quattro usciranno vivi. All’improvviso e senza apparente motivo, Simon crolla a terra davanti ai compagni e muore. Non appena si capisce che quella che sembrava una morte dovuta a un improvviso malore in realtà è un omicidio, il mondo dei quattro ragazzi inizia a vacillare. Per poi crollare definitivamente quando la polizia scopre che proprio loro sono i protagonisti di un ultimo post mai pubblicato di Simon. In men che non si dica, Bronwyn, Addy, Cooper e Nate da semplici testimoni diventano i principali indagati dell’omicidio…

CINQUE STUDENTI

Per capire meglio la storia, è bene conoscere i cinque protagonisti di questo crime. Il libro viene raccontato in prima persona d Bronwyn, Cooper, Nate e Addy, i quattro ragazzi non hanno nulla in comune se non il fatto di aver assistito alla tragedia.

  • BRONWYN: è una studentessa modello, impegnata a costruirsi un futuro e ad entrare nell’università dei suoi sogni;
  • COOPER: è la star del football della scuola, ha una fidanzata che tutti gli invidiano;
  • NATE: la sua vita è l’esatto opposto, ha rischiato più volte di finire in galera;
  • ADDY: è la classica reginetta del ballo, fidanzata con il re del ballo.

Seppur questi quattro ragazzi incarnano appieno gli stereotipi, risultano però abbastanza piacevoli, quasi portando il lettore a provare empatia nei loro confronti. Uno dei personaggi migliori, e forse ben riusciti, è proprio Addy, la quale subisce una bella trasformazione: passando da ragazza “trofeo” a ragazza sicura di sé e consapevole del proprio potenziale, non più dipendente dal fidanzato.

Simon, è un personaggio che o ami o odi, non c’è altra spiegazione. E’ lui l’inventore dell’app chiamata About That, tipo stile Gossip Girl, ma meno segreto. Era molto facile puntare su di lui, e odiare ciò che scriveva: a nessuno piace quando vengono svelati i propri segreti.

CHI E’ IL COLPEVOLE?

E’ facile sospettare di tutti, hanno un movente ed è molto facile nascondere qualcosa, come possiamo imparare dai nostri protagonisti, e quindi per più di 300 pagine la cosa importante è trovare il colpevole, tenendo conto di tutto ciò che viene raccontato e capire chi sia davvero capace di uccidere un compagno di scuola.

Sarà il lavoro di squadra dei nostri sospettati maggiori a scoprire chi è il responsabile. Questo gioverà molto con i loro rapporto, infatti se inizialmente i quattro erano solo compagni di scuola senza niente in comune, questo dramma li unisce sempre di più. Come succede a Bronwyn e a Nate.

Non voglio svelarvi il colpevole, perché non voglio togliervi il gusto di porvi mille quesiti, fare teorie e sospettare di ogni persona presente.

CURIOSITA’

Dopo Uno di noi sta mentendo, Karen McManus ha scritto un secondo libro Uno di noi è il prossimo, uscito il primo febbraio di quest’anno.

Se invece avete seguito la serie, molto probabilmente, basandosi sul finale, si può pensare ad una seconda stagione. Che cercheranno di seguire il libro anche questa volta?

Ci resta solo aspettare, e scoprire chi sarà il prossimo!

Anna Maria

Anna Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti