ZODIAC MOVIES: TORO

Ed è arrivato il turno del Toro, un segno testardo, deciso e che per questo punta sempre alla vittoria, ma che allo stesso tempo sa essere romantico, passionale e con un forte lato artistico. Per questo mese ho deciso di consigliarvi 8 film, alcuni più vecchiotti di altri, ma nei quali spero possiate ritrovare voi stessi, in particolar modo se siete nati sotto questo segno zodiacale. Ma bando alle ciance ed ecco i film scelti da me per voi!

CALL ME BY YOUR NAME

Chi non ha sentito parlare di questo film? Di certo non si può dire che questo film ambientato “somewhere, in northern Italy” sia stato una meteora, infatti neanche un mese fa Call me by your name ha ricevuto il premio come “Miglior sceneggiatura adattata” ai David di Donatello. Immersa nell’arte e nell’atmosfera di una Crema degli anni 80, la storia d’amore tra Elio e Oliver ci viene presentata in modo passionale, quasi fiabesco, tenendoci in sospeso fino alla fine, un po’ come i loro baci, che sembrano letteralmente tentare di nascondere un amore impossibile.

(500) GIORNI INSIEME

Ripercorrendo la storia tra Sole e Tom vediamo come il loro “amore” sia stato più una scoperta dei singoli piuttosto che un’avventura a due. Il loro continuo tira e molla, non arrivando mai ad una conclusione concreta, farà sì che Tom debba rivalutare le sue idee e così farà anche Sole: da un lato abbiamo un ragazzo che crede veramente nell’amore, mentre dall’altro una ragazza che preferisce non prendersi impegni fino a quando non proverà il sentimento vero. 500 giorni insieme è un film ironico che compara i primi giorni di una storia d’amore con gli ultimi, facendo vedere come la passione, a poco a poco possa scomparire, lasciando spazio all’abitudine e alla monotonia.

THE GREATEST SHOWMAN

Se nominiamo il lato artistico, allora non possiamo dimenticarci di questo meraviglioso musical con Hugh Jackman. Questo è un film che mostra il sogno e l’ossessione di Barnum: riuscire a fare successo, che sia conquistare il cuore di Charity o quello di chi osserva il suo spettacolo poco importa (inizialmente). The Greatest Showman è il musical che vi farà sognare soprattutto grazie alle sue bellissime canzoni che riescono a lasciare il segno, trasmettendo delle vere emozioni. Il musical va ben oltre un sogno particolare e una storia d’amore, infatti la tematica veramente centrale è quella della diversità e dell’amore per se stessi indipendentemente da quello che pensa il resto del mondo.

SCOTT PILGRIM VS. THE WORLD

Non sarà il film del secolo, ma Scott Pilgrim vs. the world è forse l’emblema di chi punta alla vittoria. Scott, un giovane ragazzo di 23 anni, deve sconfiggere i 7 malvagi ex per potersi fidanzare con Ramona Flowers, la ragazza “giusta per lui”. Attraverso il punto di vista di Scott, decisamente adolescenziale, vediamo una crescita personale che lo porterà a lottare per ben altra causa. L’originalità di questa film, oltre ad essere nella sua storia totalmente assurda e irreale, sta nel riuscire a rimanere comunque con “i piedi per terra”, mostrandoci un eroe (Scott) nel quale tutti noi possiamo rivederci.

MAD MAX: FURY ROAD

Se siete come me e non siete più di tanto abituate a questo genere di film, vi assicuro che alla fine delle due ore vi chiederete che cosa abbiate appena finito di vedere. “Mad Max: fury road” è film d’azione che vi lascerà senza parole, con gli occhi fissati sullo schermo, mentre cercherete di capirci qualcosa. La vera protagonista di questo film è Furiosa (mi dispiace Max) che guida questo gruppetto di 5 donne verso quella che sembra una speranza e un tentativo di redenzione. George Miller, con questo nuovo capitolo della saga, ci ha regalato una scenografia colorata e dettagliata che gli è valsa il premio oscar nel 2016 e un film quasi interamente dedicato alla forza delle donne, le quali rappresentano il futuro e la forza della Cittadella e del Mondo.

DUNKIRK

Christopher Nolan non ci ha mai delusi e sicuramente non lo ha fatto con “Dunkirk”, il film che ci parla del tentativo di Churchill di riportare a casa quanti più soldati inglesi possibili, rimasti intrappolati sulla costa francese. Tra una sceneggiatura e una colonna sonora mozzafiato, sono proposti tre punti di vista diversi: quello dei soldati sulla spiaggia, quello del pilota Farrier e quello di Mr. Dawson che con la sua piccola barca cerca di salvare vite umane. Dunkirk è letteralmente un esplosione di emozioni e sentimenti che ti fanno comprendere la maestosità di questo salvataggio e di ciò che delle semplici persone e una patria sono riuscite a fare.

DORIAN GRAY

Cosa c’è di più artistico di Dorian Gray e del suo famoso ritratto e del suo tentativo di sconfiggere la morte e non invecchiare? Probabilmente tutti noi vorremmo avere un quadro nella soffitta che invecchia al posto nostro. Il giovane Dorian, al contrario di noi poveri comuni mortali, c’è riuscito, almeno fino a quando l’amore non si è messo in mezzo, “rovinando” i suoi piani. Oscar Wilde con questo celebre romanzo ha sicuramente celebrato i valori vittoriani, l’amore per la vita, la mondanità, l’arte e la bellezza e Ben Barnes è riuscito a portare sul grande schermo tutti questi sentimenti, vendendo la sua anima al diavolo.

THE PRESTIGE

Vi ricordate Shutter Island e Now You See Me? Ecco, The Prestige è il film che unirà quelle due emozioni e alla fine vi lascerà con la bocca spalancata. Se avete osservato attentamente – ma non lo avete fatto – vi sarete accorti che vi ho consigliato due film di Christopher Nolan e questo PERCHE’ I SUOI FILM MERITANO TANTISSIMO. Dunkirk e The Prestige sono due film completamente diversi, ma questa sfida all’ultimo sangue tra due illusionisti (Alfred Borden e Robert Angier) riuscirà a catturarvi tanto quanto Dunkirk. Il trucco sta nell’essere ingannati, nell’essere sorpresi, nello sguardo che farete alla fine del film quando vi accorgerete del prestigio.

Ci vediamo al prossimo appuntamento con i Gemelli.

Mels

Lascia un commento