5 SERIE TV INGLESI DA GUARDARE ASSOLUTAMENTE

Da molti anni ormai la BBC, casa di produzione inglese che fa riferimento all’omonimo canale televisivo disponibile sulla televisione in UK, produce serie tv super interessanti, molte delle quali hanno varcato i confini della Gran Bretagna per raggiungere tutto il mondo. Ovviamente la BBC, che ha prodotto “Doctor Who”, non è l’unica a produrre serie tv che saranno apprezzate in tutto il mondo: basti pensare alla Carnival Film che, in collaborazione con Masterpiece, ha prodotto l’amatissima “Downton Abbey”, conosciuta in tutto il mondo; ecco quindi alcune serie tv inglesi da recuperare assolutamente:

– Peaky Blinders

Bbc Two Arthur Shelby GIF by BBC - Find & Share on GIPHY

Creata da Stephen Knight e trasmessa a partire dal 2013, “Peaky Blinders” è in assoluto una delle migliori serie televisive in circolazione (non solo tra quelle prodotte dalla BBC, ma in generale). I protagonisti sono gli Shelby, una famiglia di allibratori che vive nella grigia Birmingham del primo dopoguerra e si occupa di scommesse sulle corse di cavalli. Tutto sembra andare bene fino a quando un detective, appena arrivato da Londra, inizia a mettere il naso nei loro affari e nel loro locale di fiducia compare una nuova cameriera, Grace, che conquisterà il cuore di Tommy, il “capofamiglia”. E così, tra sigarette e liquori, la famiglia Shelby si trova ad affrontare sempre più nemici, nel tentativo di trasformare il loro lavoro in qualcosa di più.

Punto forte della serie sono sicuramente i personaggi, la cui psicologia viene analizzata un po’ alla volta in ogni puntata e che ci mostrano un lato nuovo ogni volta. Con una sceneggiatura a dir poco brillante e una cura infinita in ogni dettaglio, “Peaky Blinders” è un piccolo gioiellino che va visto assolutamente.

– Sherlock

sherlock holmes sherlock gif | WiffleGif

Creata nel 2010 da Moffat e Gatiss, la serie è un libero adattamento delle opere di Sir Arthur Conan-Doyle, in cui si racconta dell’omonimo detective. Ambientata nel periodo a noi contemporaneo, la serie racconta di John Watson, un medico reduce dall’Afghanistan alla ricerca di un posto in cui vivere. Grazie ad un amico, troverà un appartamento da dividere con un coinquilino alquanto particolare: Sherlock Holmes, un investigatore privato a dir poco eccentrico che diventerà un amico e un collega. La serie riprende i casi che Sherlock e Watson seguono nei libri, ma li trasporta al giorno d’oggi e li modifica quel tanto che basta a lasciare lo spettatore a bocca aperta, anche se ha già letto i libri. Su questa serie si potrebbe parlare per ore perché tutto, dalla recitazione alla sceneggiatura, è assolutamente geniale, ma il modo migliore per apprezzarla è guardarla ed è proprio quello che vi consiglio di fare.

– Poldark

GIF poldark babies ross poldark - animated GIF on GIFER

Basata sui romanzi di Winston Graham e sceneggiata nel 2015 da Debbie Horsefield, “Poldark” è una serie tv bellissima che, purtroppo, non ha avuto il successo che meritava. La storia racconta è quella di Ross Poldark, un uomo inglese che torna dall’America, dove è stato costretto a combattere nella guerra di secessione; al suo ritorno nell’amata Cornovaglia scopre che Elizabeth, la donna di cui è innamorato, credendolo morto, si è fidanzata con il cugino di Ross e i due sono prossimi alle nozze. Devastato dalla situazione, Ross si ritrova senza soldi e proprietario di due miniere in disuso che deciderà di rimettere in sesto per vedere se possono ancora rendere qualcosa. Durante una visita al paese, s’imbatterà in Demelza, una ragazza alquanto particolare che assumerà come serva e che, in seguito ad una decisione presa completamente d’impulso, sposerà. “Poldark” è una delle serie migliori mai fatte: la trama, seppur abbastanza semplice, è estremamente coinvolgente e i personaggi sono ricchi di sfaccettature e finiscono per sorprendere continuamente lo spettatore. Altro punto forte della serie è la fotografia: magnifica e curata nei minimi dettagli, alterna le vicende a magnifiche inquadrature della Cornovaglia, ripresa in tutto il suo splendore. Una serie davvero imperdibile.

– Victoria

Jenna Coleman Victoria GIF by BBC First Australia - Find & Share ...

Scritta da Daisy Goodwin, la serie tv debutta nel 2016 e racconta la storia della regina Vittoria, diventata regina ad appena 18 anni e del suo matrimonio con il principe Albert, che sarà non solo il suo compagno di vita, ma anche un suo fidato consigliere. Se essere il re di un regno vasto come la Gran Bretagna è difficile, regnare quando sei una giovane donna in una società profondamente maschilista è una vera e propria sfida: Vittoria si troverà ad affrontare tantissimi uomini che la sottovalutano proprio perché è una donna e cercano di controllarla in ogni modo. Molto carina e coinvolgente, è la serie perfetta per vedere una storia un po’ diversa dal solito: solitamente si racconta solo la storia d’amore della regina con il principe Albert, che nella serie è presente, ma che non mette in ombra ciò che la giovane Vittoria ha fatto per il suo paese e che racconta non solo le cose belle, ma anche i lati oscuri dell’Inghilterra di metà ‘800, epoca in cui la vita era molto difficile e la povertà dilagava incontrollata.

– The Tudors

Recensione: “I Tudors” di Michael Hirst – Daniela Arena – Fantasia ...

Scritta da Michael Hirst e uscita nel 2007, “The Tudors” racconta la storia di Enrico VIII, uno dei sovrani più famosi d’Inghilterra. Dopo un matrimonio travagliato con Caterina D’Aragona, dalla quale ha avuto solamente una figlia femmina, Enrico incontra Anna Bolena, una ragazza giovane e bellissima che gli farà perdere la testa e lo convincerà a riformare la chiesa d’Inghilterra, divorziando dalla prima moglie per sposare lei. Tuttavia la riforma sarà molto più difficile del previsto e porterà con sé gravi conseguenze per tutti, compresa Anna.

Storicamente molto accurata, la serie potrebbe anche risultare pesante in alcuni punti, ma nonostante ciò va vista per svariati motivi, primo fra tutti la magnifica interpretazione che Natalie Dormer fa di Anna Bolena; un altro motivo per guardarla sono i costumi: nonostante non siano storicamente accurati, sono magnifici: curati nei minimi dettagli, riflettono il carattere dei personaggi, aggiungendo elementi al lavoro pazzesco fatto dagli attori. E inoltre, quella di Enrico VIII e delle sue mogli è una storia di cui tutti abbiamo sentito parlare, ma che non conosciamo bene e guardare “The Tudors” è un ottimo modo per recuperare un pezzo di storia in modo diverso.

Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti