HUNTERS: PRIME IMPRESSIONI

La guerra finisce solo per i morti

Hunters è la nuova serie Amazon Prime Video con protagonisti Al Pacino e Logan Lerman a caccia di nazisti.

Ambientata nella New York degli anni settanta, seguiamo le vicende di Jonah, ragazzo non ancora ventenne, che vive con la nonna, sopravvissuta all’olocausto. Già dai primi minuti veniamo a conoscenza dell’omicidio di un uomo verso la nonna di Jonah, il quale non si da pace, per la sua morte.

Il voler scoprire a tutti i costi l’identità dell’assassino di sua nonna, porterà Jonah a contatto con Meyer Offerman (Al Pacino), uomo dal passato misterioso che gli rivela di essere un vecchio amico della sua safta. Non ci mettiamo molto a capire che l’organizzazione di cui fa parte Meyer è un gruppo di uomini e donne che danno la caccia ai nazisti e che il destino di Jonah è quello di farne parte.

«Sai qual è la migliore vendetta? La vendetta»

Questo è il punto di partenza di Hunters, tra citazioni a Tarantino e un mix giusto di finzione e realtà. Il primo episodio del nuovo prodotto di Amazon è una vera bomba esplosiva. Con uno stile puramente cinematografico e dall’ottima sceneggiatura e regia, riusciamo finalmente a capire il perchè un grande come Al Pacino abbia aspettato proprio questa serie per esordire tra i protagonisti di questo spettacolo televisivo.


Oltre a un incredibile Logan Lerman nei panni del giovane Jonah e Al Pacino al suo fianco. Abbiamo un grande cast all’interno del gruppo dei cacciatori. Tra tutti spicca il personaggio interpretato da Josh Radnor, ex attore e trasformista del gruppo dotato di uno spiccato umorismo.

Tra citazioni, pulp, fumetti e grandi scene d’azione Hunters è il giusto figlio di Tarantino e del suo modo unico di narrare le storie.

LA STORIA SI FA PULP

La vera forza di Hunters è nel trasformare una realtà storica che tutti conosciamo mischiandola con fatti non realmente avvenuti, con esagerazione, modernità e un pizzico di follia. In tutto ciò c’è puro intrattenimento, comicità, dramma e il vecchio dilemma tra giusto e sbagliato, eroe contro villain. La vendetta è una giustificazione sufficiente? Fino a che punto sei disposto a spingerti ? Tutte queste domande sono alla base della serie del nostro gruppo di eroi che con la morale ci gioca a scacchi.

Amazon ci regala ancora una volta un prodotto di alta qualità, pronto per diventare uno dei progetti più interessanti dell’anno.

Per concludere le mie prime impressioni su Hunters sono assolutamente positive. Una serie che si rivela avere carattere, non avendo paura di osare sempre di più. Alcune sequenze sono certa ce le ricorderemo ancora in futuro.

Irene

Irene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti