SKAM AUSTIN

Stop asking me what’s wrong, I don’t know what’s wrong

Ad una puntata di distanza dalla fine della stagione eccomi qui a commentare con voi uno dei più recenti remake della famosa serie norvegese ‘Skam’.

IL MULTIVERSO DI SKAM E LA VERSIONE AMERICANA

Risultati immagini per skam austin gif

Quello che ha reso Skam una delle serie più viste e famose degli ultimi anni, è stato sicuramente il suo raccontare esattamente quella che è la vita adolescenziale norvegese, eliminando completamente ogni tipo di stereotipo solitamente legato, invece, ai teenagers e al loro sviluppo culturale e personale. Ciò che davvero sorprende, però, è il fatto che si sia sentito il bisogno di raccontare altre versioni di una stessa storia, incentrandolo in luoghi diversi e addirittura su ideologie abbastanza diverse da quelle europee.

Sto parlando del remake americano: Skam Austin. All’inizio l’idea di avere una serie come questa ambientata in America aveva creato molti dubbi, proprio per il timore che la si rendesse un semplice teen drama, cancellando così tutto quello su cui la serie si basa. L’errore è stato fatto, però, nella convinzione che questo si sarebbe attuato a prescindere, per rendere il tutto più ‘americano’. Perché, in realtà, Skam Austin è riuscito ad aprirci una finestra su quella che è la realtà degli adolescenti texani. Udite udite: non è basata solo sui balli scolastici e il collage (nonostante rimanga una grande parte del loro percorso).

2 STAGIONI MOLTO DIVERSE

MEGAN
Risultati immagini per skam austin gif

La prima stagione di Skam Austin è incentrata sulla storia di Megan e Marlon, due ragazzi innamorati, che senza rendersene conto, si fanno del male a vicenda. Il viaggio emotivo e individuale di Megan sarà basato sul comprendere di ciò che davvero desidera, ma soprattutto capire il tipo di persona che vuole essere.

Nonostante la prima stagione sia davvero diversa rispetto a quella originale, comunque manca di vivacità. Infatti, il tutto è una combinazione di puntate abbastanza piatte e poco interessanti. Tuttavia è vero che la stagione del personaggio di Eva è sempre stata quella meno appassionante, anche nell’originale (tranne in skam Italia, we rule). Detto ciò, il primo prodotto di Skam Austin non è del tutto riuscito.

GRACE
Immagine correlata

Arriviamo, però, alla seconda stagione. Sarà la recitazione, la storia più coinvolgente, le relazioni più solide, ma la seconda stagione prende sempre di più. Tuttavia quella di Skam Austin appassiona in modo differente rispetto all’originale. Come ho detto prima, nonostante la storia di base sia sempre quella, molti elementi sono diversi. Questo rende la serie un buon remake, perché riesce a dare quel pizzico di originalità, senza il quale sarebbe impossibile stare dietro a tutte queste versioni di una stessa serie.

La seconda stagione, quindi, tratta del personaggio di Grace Olsen e del suo lento innamorarsi di Daniel, un ragazzo con cui pensava di non voler aver niente a che fare. In questo remake sia Grace, che Daniel sono molto diversi rispetto alla coppia originale. Prima di tutto, Daniel ascolta e capisce la posizione di Grace, la rispetta e non cerca sempre di giustificarsi. Secondo, l’intera dinamica della coppia cambia completamente, in quanto non vengono resi come la ripetizione di un’altra relazione, ma vengono costruiti come qualcosa a parte, un po’ come già aveva fatto Druck.

IL VALORE DI SKAM SEMPRE INTATTO

Risultati immagini per skam austin gif

Quello che Skam cerca di far comprendere è che ogni giorno può essere difficile. Come alzarsi dal letto sia estenuante a volte, come parlare, ridere, sorridere possa essere forzato e possa nascondere tanta tristezza e solitudine. Quello che Skam vuole trasmettere è che dovremmo essere gli uni la luce degli altri, dovremmo essere uniti e ricordarci sempre che tutte le persone che incontriamo stanno combattendo una battaglia di cui non sappiamo nulla. Ricordarci, quindi, di essere gentili.

Il bello di questi Remake è che non perdono gli insegnamenti importanti che Skam insegna. Non è una serie composta da personaggi perfetti, che non fanno o non dicono mai niente di sbagliato. Fanno errori, dicono cavolate, sono cattivi, maleducati. Il punto è che oltre a questo, capiscono, ascoltano, si rialzano, sono altruisti, buoni. Sono persone. Sono tutti noi. In ogni universo che Skam ha creato ci sono imperfezioni e dettagli difettosi, ma c’è una cosa che rimane sempre e che fa la differenza: l’autenticità.

VOTO

8/10

Benny

"I believe in the power of words"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti