PEAKY BLINDERS

Don’t fuck with the Peaky Blinders

Peaky Blinders è una serie televisiva britannica del 2013 creata da Steven Knight . La serie vede tra i protagonisti principali Cillian Murphy, Helen McCrory, Sam Neil e Tom Hardy.

Trama

Birminghan, 1920. Nel quartiere di Small Heath nessuno sembra non conoscere Tommy Shelby e i suoi fratelli, John e Arthur. Tommy è infatti il capo della gang dei Peaky Blinders, in continua lotta con altre gang per ottenere il dominio della città. La “tranquilla” vita della famiglia Shelby viene però bruscamente interrotta dall’arrivo di Campbell, un poliziotto di Belfast che sembra intenzionato a voler porre fine alla famiglia Shelby una volta per tutte. Quello che Campbell però non sa è che gli Shelby sono un male difficile da estirpare.

La Famiglia prima di tutto

Gli Shelby si presentano subito come la classica famiglia criminale, unita e spietata allo stesso tempo. Quello che però appare insolito rispetto ai centinaia di film a cui siamo stati abituati è il fatto che il ruolo di capo, di guru, venga affidato a Tommy e non ad Arthur che è il fratello maggiore. Fin dal primo episodio risulta chiaro come l’unico punto debole di Tommy sia appunto la sua famiglia per la quale sembra letteralmente disposto a fare di tutto. Ovviamente come Tommy tenti di salvare la sua famiglia nelle varie situazioni è tutto un altro discorso, l’importante è che almeno ci provi.

Le Donne Shelby

I protagonisti indiscussi della serie potranno pure essere gli uomini, ma le donne brillano come solo gli occhi di Cillian Murphy sanno fare.

Prima fra tutte è Polly, zia di Tommy e collante della famiglia Shelby che senza di lei probabilmente non avrebbe fatto molta strada. Polly è la perfetta rappresentazione di una donna che nonostante tutte le sue crepe è riuscita a tenere insieme tutti i suoi pezzi e con la sua forza cerca di rimediare agli errori di Tommy. Tommy potrà essere uno stratega, un uomo sempre un passo più avanti rispetto ai suoi nemici, ma quando si tratta di relazionarsi con gli altri membri della famiglia emergono tutte le sue insicurezze abilmente nascoste.

Ada, sorella minore degli Shelby, è invece l’eroina ribelle della famiglia, quella su cui gli ordini di Tommy non hanno nessun effetto. Si innamora di Freddie e con lui aderirà alle idee comuniste che l’Inghilterrà cercerà di reprimere in tutti i modi possibili. Lotterà con tutte le sue forze contro tutti i suoi fratelli per poter sposare l’uomo che ama, anche se questo equivale ad essere esclusa dalla famiglia Shelby. Tutto quello che Ada fa lo fa perchè lo vuole fare, senza lasciarsi schiacciare dalla volontà di nessun uomo.

Grace è il classico personaggio che sembra apparentemente delicato e innoquo e che in un modo o nell’altro catturerà l’attenzione dell’unico uomo dal quale si sarebbe dovuta tenere alla larga: Tommy Shelby. Grace, almeno per la prima stagione, non si limità ad essere semplicemente l’interesse amoroso del protagonista, ma pian piano si conquisterà la sua storia fino a diventere l’unica cosa in grado di proteggere gli Shelby da Campbell. Purtroppo, con il passare delle stagioni, questo personaggio si è trasformato in qualcosa che la Grace Burgess della prima stagione non sarebbe mai diventata.

 

Soundtrack

Ebbene, non solo Peaky Blinders è una serie curata nei minimi dettagli, con una fotografia e una regia impeccabili, dotata di attori magistrali, ma anche la colonna sonora scelta è in linea con il livello della serie. Gli episodi sono un susseguirsi di pezzi che si adattano come una seconda pelle ai personaggi e concedono quell’atsmosfera che non può far altro che migliorare la serie. Tra i tanti artisti scelti ricordiamo Nick Cave e The White Stripes.

Voto: 9/10

Sara

 

 

 

 

 

 

Sara

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top
en_GBEnglish (UK)
it_ITItaliano en_GBEnglish (UK)
%d bloggers like this:
Skip to toolbar