Fang Runin – La guerra dei papaveri/La repubblica del drago.

Fang Runin : La Guerra dei Papaveri – La repubblica del drago
Nel mese di maggio 2021 è uscito il secondo libro della trilogia scritta da R.F. Kuang (classe 1996), dal titolo La Repubblica del Drago. Per questo motivo ho deciso di raccontarvi la storia di Fang Runin, protagonista di questi (al momento) due libri, incentrati sulle guerre nipponiche, anche chiamate guerre dei papaveri a causa del massiccio uso di oppio e oppiacei fatto dai soldati partecipanti alle guerre.
Orfana, cresciuta in una remota provincia, la giovane Rin ha superato senza battere ciglio il difficile esame per entrare nella più selettiva accademia militare dell’Impero.
Per lei significa essere finalmente libera dalla condizione di schiavitù in cui è cresciuta e riuscire a scappare al destino che l’aspettava. Dimostrando la sua forza d’animo, Runin, detta Rin, ha passato a pieni voti il kējǔ, il difficile esame con cui in tutto l’Impero vengono selezionati i giovani più talentuosi che accadranno a studiare all’Accademia, stupendo tutti, soprattutto per i censori, increduli difronte al fatto che un’orfana di guerra della provincia di Jī potesse superarlo senza imbrogliare.
Ma anche per la stessa Rin l’aver superato il kējǔ è stato sorprendente; essere infatti una contadina delle terre del Sud non è una passeggiata alla Sinegard.
Ma la aspetta un difficile cammino: dovrà superare le ostilità e i pregiudizi. Ci riuscirà risvegliando il potere dell’antico sciamanesimo, fino a scoprire di avere un dono potente. Capirà pure di dover controllare il suo dono, percorso nel quale gli oppiacei saranno fondamentali.
Nella seconda parte de ‘La guerra dei Papaveri’, si entra nella storia, nel mezzo della terza guerra dei papaveri. Il ritmo degli eventi si fa più vivo e acceso, con molte informazioni politiche, dando anche le premesse per ‘La Repubblica del Drago’.
Gli eventi de ‘La repubblica del Drago’ iniziano subito dopo la fine della terza guerra dei papaveri, mettendo il lettore davanti alla cruda distruzione causata dalle guerre.
Il primo personaggio ad essere presentato è Rin, comandante di un battaglione e alla presa con i problemi da astinenza da oppio.
Ho amato Rin durante la lettura di questo libro, l’ho sentita molto ‘vicina’ a me come personaggio, in particolare nella descrizione degli effetti dell’ansia e in alcune sue riflessioni riguardo alla comprensione del mondo che la circonda.
Un altro personaggio da me amatissimo è stato Nezha, apparentemente spocchioso ma a lungo andare molto sfaccettato e interessante.
Non vedo l’ora di divorare il terzo libro di questa saga e, personalmente parlando, tutti gli altri libri che R.F.Kuang deciderà di scrivere.

martie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top
en_GBEnglish (UK)
it_ITItaliano en_GBEnglish (UK)
%d bloggers like this:
Skip to toolbar