VITA NOSTRA

“Vita nostra brevis est, 

Brevi finietur,

Venit mors velociter, 

Nemini parcetur!”

Vita Nostra è un libro pubblicato in russo nel 2012 e portato in Italia nel 2021. Lopera è edita da Fazi Editore, con la traduzione di Silvia Carli e Desise Silvestri.

TRAMA

Durante le vacanze estive, la giovane Saška viene avvicinata da un uomo che la costringe a eseguire una serie di compiti a dir poco bizzarri. La ragazza è spaventata ma non ha altra scelta se non obbedire, ricevendo in cambio dei gettoni d’oro con un marchio sconosciuto. Gli incarichi continuano e le monete si moltiplicano.

L’autunno successivo, invece di iscriversi alla facoltà di Filologia come ha sempre sognato, Saška viene obbligata a raggiungere l’Istituto di Tecniche speciali. Non è una scuola come le altre: i libri risultano incomprensibili, gli insegnanti negano qualsiasi spiegazione e gli studenti più grandi sembrano sempre altrove con la mente.

Nonostante tutto, Saška è sempre più attratta dalle lezioni e la sua improvvisa fame di sapere la trascina in uno studio ossessivo: quando diventa la migliore del suo corso, il severo e magnetico tutor Farit la prende sotto la sua ala e la spinge a sperimentare cose che Saška non avrebbe mai immaginato di poter fare. Non ci sono però solo giorni esaltanti costellati di progressi, ma anche estenuanti momenti di crisi e metamorfosi inaspettate: il sapere arcano e fondamentale che Saška insegue ha un prezzo molto alto, e lei deve decidere se è disposta a lasciare indietro tutta la sua vita precedente, incluse le persone a cui tiene di più.

IL NON DETTO

Sappiamo bene quanto importante sia che un libro parli al lettore in modo chiaro ed esplicito, per questo risulta quasi strano leggere un libro che sembra non voler dire molto sul mondo che ci sta descrivendo. 

E’ un mistero nel mistero. L’intero libro lo è. 

Il lettore si immedesima con Saška, la protagonista, sentendosi come lei persa nel buio. 
Arrivati all’ultima pagina, credendo di trovare finalmente delle risposte, abbiamo solo ulteriori domande su quanto letto poco prima. Ciò che accade nel libro ci deve ancora essere del tutto chiarito e, personalmente, l’ho trovato un po’ confuso. 

Il finale aperto non aiuta di certo. 

LA METAMORFOSI

Il titolo originale della trilogia di cui fa parte Vita Nostra è Metamorfosi, un termine che ci riporta subito all’omonimo romanzo di Kafka.

In particolar modo risalta il cambiamento di Saška: se all’inizio è confusa e terrorizzata, andando avanti con la lettura la vediamo trasformarsi in un personaggio molto forte e determinato. 

Saška sta affrontando un cambiamento importante ed è “facile” per noi subire lo stesso cambiamento; iniziamo a porci delle domande su cosa voglia dire essere umani, sulla personalità e sulla vita stessa, nonostante ci sembra di conoscere meno di quanto letto nella riga precedente. 

IL ROMANZO

Vita Nostra, il primo di una trilogia fantascientifica russa, scritto dai coniugi Marina e Serjei Djacenko, è un libro sorprendente, imprevedibile e misterioso. 

Come detto in precedenza, il libro ha un finale aperto, il che spinge il lettore a voler sapere sempre di più di quanto accade in quella misteriosa scuola. Ci toccherà dunque aspettare la traduzione dei successivi due volumi, sperando di ottenere un po’ più di chiarezza su quanto letto nel primo. 

Anna Maria


Anna Maria

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top
en_GBEnglish (UK)
it_ITItaliano en_GBEnglish (UK)
%d bloggers like this:
Skip to toolbar