JESSICA JONES – TERZA STAGIONE

Some things you look at and you think, perfect. There is no question. It’s just right. Other things are clearly wrong. But right and wrong aren’t a P.I.’s highest priority until she gets the bright idea to branch out and give a shit.

Venerdì scorso è uscita la terza e (sfortunatamente) l’ultima stagione di Jessica Jones. La stagione è iniziata con il botto, regalandoci scene emotivamente intense, una dopo l’altra.

Se non avete ancora finito la stagione, siete avvertiti: Attention Spoilers!

UNA STAGIONE PAZZESCA

La terza stagione, iniziando subito con un grande colpo di scena e proseguendo sulla stessa linea, riesce a tenerci incollati allo schermo, fino a farci finire la serie in un paio di giorni.

Il nuovo villain, Salinger, porta alla serie un’aria cruda che, però, comunque non riesce a reggere il confronto con Killgrave, uno dei villians miglior riusciti della Marvel. Salinger, nonostante ciò, è stata decisamente una buona aggiunta alla serie, facendola ritornare ad un atmosfera cupa e tendente al thriller che l’aveva contraddistinta nella prima stagione e che, invece, aveva un po’ perso nella seconda.

TRISH WALKER, LA VERA NEMICA DELLA STAGIONE

Trish ha sempre voluto avere i poteri come Jessica per aiutare a fare del bene. Il desiderio di Trish viene realizzato nella seconda stagione, quando si sottopone all’esperimento di Dr. Karl Malus. Trish, all’inizio, usa i suoi nuovi poteri per fermare i criminali a piede libero, poi, però, ne diventa ossessionata così tanto da arrivare al punto di uccidere, credendo, così facendo, di star migliorando il mondo. Questo aspetto ‘oscuro’ della sua personalità viene a galla quando Dorothy, sua madre, viene uccisa. L’assassinio della madre, quindi, innesca qualcosa in lei, rabbia, sete di sangue e vendetta che non la ferma di fronte a nulla. E infatti, nell’ultimo episodio vediamo il culmine della sua pazzia: vediamo che è pronta ad uccidere anche sua sorella, Jessica, pur di non essere fermata. Questa scena spezza il cuore, perché la relazione tra i due personaggi è stato uno dei punti forti della serie, in quanto si sono sempre sostenute a vicenda.

Da un lato mi sono sempre aspettata che Trish sarebbe diventata una villain prima o poi; però è stato comunque scioccante vederla diventare il nemico di Jessica. Krysten Ritter e Rachel Taylor hanno sicuramente alzato il livello emotivo, già molto alto, dell’intera stagione.

IL FINALE

Tristemente la Netflix ha cancellato anche questa serie Marvel e quindi sfortunatamente dobbiamo dirle addio.

La stagione termina con un finale che, anche se aperto, in un certo senso chiude il ciclo di quella che è stata Jessica Jones. Infatti si risente la voce di Killgrave che parla con la protagonista, dicendole: “Jessica. You’re right to give in. Give up. It’s someone else’s job now.“. Jessica, però, è sicuramente una che non si arrende e tutti speriamo vivamente di vederla in una nuova stagione su un altro canale o servizio streaming. Fino ad allora Jessica Jones e le sue battute mi mancheranno tantissimo!

Voto: 9/10

Asha

Asha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti