Grey’s Anatomy

Grey’s Anatomy sbarcò sugli schermi americani 14 anni fa, e conquistò gli spettatori sin dal primo momento.
Oggi, dopo ben 342 episodi trasmessi suddivisi in 15 stagioni, è una fra le serie tv più amate e seguite a livello mondiale. E tra una settimana, i fans potranno finalmente guardare la sua sedicesima stagione.

Un viaggio lungo 15 stagioni

Era il lontano 2005, quando sul network ABC  “A Hard Day’s Night” debuttò.
Inutile a dirsi, Shonda Rhimes non aveva previsto di ricevere così tanta attenzione da parte del pubblico. Settimana dopo settimana, gli ascolti sono aumentati sempre di più.
Seguire le vicende di Meredith Grey e dei suoi compagni è un must per i fans appassionati, a tal punto da aspettare il giovedì con trepidazione.
In queste stagioni, Grey’s Anatomy è cambiato sotto numerosi punti di vista: oltre al cast, gli autori e gli sceneggiatori sono stati in grado di “tenere il passo” con i temi di attualità.
Unioni civili fra coppie dello stesso sesso, la questione “sacro vs profano”, il femminismo e la questione della persecuzione razziale sono solo alcuni degli argomenti d’attualità affrontati.

Spin-off

Come d’abitudine, ad ogni serie di successo corrisponde uno spin-off. Ebbene, Grey’s Anatomy ne ha addirittura due.
Il primo è Private Practice, che segue le vicende di Addison Montgomery, interpretata da Kate Walsh, debuttata nel 2007 e terminata nel 2013 dopo sei stagioni.
In breve, dopo aver perso la corsa per diventare primario del Seattle Grace Hospital, Addison Montgomery si trasferisce a Los Angeles, per lavorare nella Oceanside – Wellness Group, una clinica privata, insieme ai suoi ex compagni di università, Sam e Naomi Bennett.
Il secondo spin-off si chiama Station 19, ed è incentrata sulle vicende di  un gruppo di vigili del fuoco di Seattle presso la Stazione 19, nelle loro vite personali e professionali. Il pilot è stato trasmesso nel 2018 come tredicesimo episodio della quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy, e la serie è attualmente alla sua seconda stagione.

Grey’s Anatomy e la musica

La musica è una parte rilevante della serie, e in quanto tale non si può non parlarne.
Capiamo la sua importanza sin da subito: nella versione originale, ogni puntata ha il titolo di una canzone. Inoltre, in ogni episodio si dà molta rilevanza al connubio musica-momento attraverso l’uso di canzoni molto famose tra la popolazione.
Ma la serie è stata anche il trampolino di lancio per due fra le struggenti canzoni d’amore più celebri: “Chasing Cars” e “How to Save a Life”. Presenti rispettivamente nella 2×27 e nella 2×21, dopo la loro comparsa hanno registrato uno strabiliante aumento nelle vendite. Inoltre, la popolarità di How to Save a Life è aumentata del 300%.
L’importanza di questa forma artistica si coglie anche dalla presenza di un episodio musical. Come si può intuire, in questa puntata ritroviamo il cast coinvolto in un’operazione cruciale, e si alternano canzoni a dialoghi.

Sedicesima stagione

La popolarità e la fiducia in questa serie continuano a crescere: la scorsa primavera è stata infatti annunciata la sedicesima stagione.
Inizierà giovedì 26 settembre, sempre alle 2 ora italiana, e la settimana scorsa abbiamo potuto vedere il trailer del primo episodio.

Abbiamo lasciato il Grey Sloan Memorial Hospital in subbuglio dopo l’arresto di Alex Karev, Meredith Grey e Matthew DeLuca, a cui si aggiunge l’incidente d’auto di Jackson Avery e Maggie Pierce. Ma cosa succederà ora?
Dal trailer, si evince che le notizie porteranno scompiglio nelle vite degli altri medici, ma soprattutto nella routine ospedaliera.
Non ci resta che aspettare due giovedì, e finalmente sapremo tutto. E inizierà un altro anno di avventure con il medical drama più longevo e seguito di sempre.

Ilaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti